Antonio Bufalari, avvocato marittimista - Docente di diritto della nautica da diporto

03/05/2017 09:18

Avvocato marittimista, specializzato in diritto di nautica da diporto e demanio e giornalista pubblicista, attualmente ricopre il ruolo di Legal Counsel della Marinedi, leader nella gestione di porti turistici e di Amministratore in diverse realtà portuali italiane. Docente di diritto della nautica da diporto in diversi corsi di specializzazione.



Avvocato vorrebbe parlarci brevemente della sua attività?

Ho avuto la fortuna di poter far coincidere il mio percorso di ricerca post universitaria con la mia professione avviando una proficua attività all'interno di diverse realtà portuali turistiche italiane.
Questo ha fatto sì che le nozioni teoretiche approfondite in sede di studio venissero travolte pragmaticamente dalle esigenze quotidiane della portualità nazionale al fine di trovare soluzioni.
Sempre più efficienti nelle quotidiane funzionalità di un porto, di una concessione demaniale marittima o di uno yacht.
Tutto ciò in un settore dell'ordinamento particolarmente frammentario e oggetto di continui mutamenti normativi, giurisprudenziali e dottrinali.


Quali evoluzioni intravede per il mercato di riferimento?

Il settore ed il mercato di riferimento sono stati oggetto di una forte crisi economica che ne ha destabilizzato gli equilibri. Questo ha comportato un mutamento dei partner, dei protagonisti e dei punti di riferimento.
Dopo diversi anni di profonda crisi, sono due stagioni che il mercato sembra in tiepida ripresa.
Pertanto, va sfruttato proprio questo momento per approfittare e avere il coraggio di riposizionarsi sul mercato con innovazione e creatività.

Verso quali orizzonti sta andando la nautica, quindi?

La nautica e la portualità turistica stanno cambiando, dirigendosi sempre piu verso un settore marcatamente turistico. Non più un porto solo come infrastuttura ma come vera e propria struttura ricettiva.
In tale contesto stanno prendendo sempre più piede i servizi di accoglienza.
Il porto non solo come messa a disposizione di ormeggio acqua e luce ma come contenitore di un insieme di servizi alla persona, dedicati all'armatore ed ai suoi ospiti al fine di rendere il soggiorno e la crociera un momento indimenticabile