avvocato del giorno

Diritto24 intervista Rosamaria Berloco, Co-founder dello studio Legal Team

27/03/2020 07:45

Rosamaria Berloco opera nel diritto amministrativo e nelle questioni di diritto civile connesse al primo, in particolare si occupa di appalti e contratti pubblici, con specifico riferimento all'istituto delle riserve, e dei nuovi fenomeni innovativi oggetto di regolazione amministrativa (trasporti, mobilità, smart cities e sharing economy). Legal Team è una "boutique 2.0", che parla al mercato con strumenti e mezzi fuori dagli schemi tradizionali.

Avvocato, Legal Team si occupa di diritto amministrativo, vorrebbe parlarci brevemente della sua attività?


Legal Team opera nel settore del diritto amministrativo e del diritto civile al primo connesso, fra cui appalti, contrattualistica pubblica, urbanistica, edilizia, real estate, privacy, con un particolare focus anche sui nuovi fenomeni oggetto di regolazione amministrativa (settori innovativi, mobilità, smart cities e sharing economy).

Le mie aree di attività sono senz'altro appalti e contratti pubblici, trasporti e mobilità. Fornisco supporto alle imprese in ogni fase della procedura di gara e nella risoluzione delle problematiche che sorgono durante l'esecuzione dei contratti pubblici. Ho una formazione, una esperienza - ma direi anche una passione - per l'istituto delle riserve nell'ambito dei lavori pubblici, tema oggetto infatti della mi ultima pubblicazione con Grafill Editoria Tecnica "Le riserve nell'ambito dei lavori pubblici".

Avvocato definisce Legal Team una "boutique 2.0": cosa intende?


La boutique tradizionale si intende come un luogo "sacrale", "chiuso", ossia aperto solo a coloro che hanno il privilegio di interfacciarsi con i professionisti all'interno dello studio.


Legal Team invece dialoga quotidianamente non solo con i clienti, ma con tutti coloro che a vario titolo si interfacciano con le discipline che affrontiamo.


In concreto, questo lo ritroviamo nella nostra presenza costante sui social network, nel nostro podcast Appalti al volo, primo podcast in Italia sugli appalti pubblici, in Punto al diritto, canale youtube di informazione giuridica video, nelle dirette streaming dei nostri eventi e nei vari confronti su temi di attualità del settore.


Non si tratta di attività di solo marketing, ma direi piuttosto che rappresenta un modo per restare in contatto con i settori dei quali ci occupiamo e con gli operatori economici.


Questo inoltre ci consente di ricevere input concreti dal mercato che ci impongono un costante aggiornamento non solo teorico e dogmatico ma anche pratico e operativo.


Il momento di emergenza sanitaria che stiamo vivendo ha influito in qualche modo sul vostro approccio?


Sicuramente, anche se direi che questo momento, da un punto di vista lavorativo, non ci ha colti impreparati, al contrario, il nostro progetto si sta dimostrando all'altezza della situazione. Abbiamo aderito al lockdown preventivo e implementato sin da subito, oltre all'attività professionale vera e propria da remoto, che ha potuto proseguire senza soluzione di continuità, anche la nostra presenza sui social network.


Monitoriamo con attenzione i provvedimenti emessi, ci confrontiamo con semplicità e immediatezza grazie al nostro hub - installato anche sui nostri smartphone - che ci consente una comunicazione rapida ed efficace e pubblichiamo costantemente news e video sulle conseguenze giuridiche del covid-19 nei settori di nostra competenza.


Siamo vicini agli operatori con dirette streaming sui social – da Facebook a Instagram - potrei dire quasi quotidianamente, ascoltando il loro punto di vista, rispondendo ai dubbi che ci vengono posti. Abbiamo ospiti – dai tecnici del settore a Legal Counsel di società - che partecipano alle nostre dirette portando il punto di vista pratico dell'emergenza sul mercato.
In questo momento, gli operatori hanno bisogno di risposte e confronti immediati. Noi abbiamo gli strumenti per farlo.

Vetrina