avvocato del giorno

Diritto24 intervista Giovanni Stella, ordinario di Diritto privato nell'Università di Pavia, studio legale Ermanno Cappa & Partners

23/06/2020 12:44

Giovanni Stella è professore ordinario di Diritto privato nell'Università di Pavia e docente a contratto di Diritto civile nell'Università Bocconi di Milano.
Avvocato civilista da oltre venticinque anni, è entrato a far parte dello studio legale Ermanno Cappa § Partners con sede a Milano in Via Solferino.
Svolge attività professionale giudiziale e stragiudiziale in materia di diritto civile (contrattualistica in genere tra cui appalti e assicurazioni, responsabilità civile, in particolare responsabilità medica), diritto bancario e diritto fallimentare. Su nomina della Banca d'Italia, è componente dell'Arbitro Bancario Finanziario, Collegio di Milano.
E' autore di numerose pubblicazioni in materia di diritto civile (monografie, contributi in trattati, articoli), in particolare sui temi oggetto dell'attività professionale.


Avvocato, vorrebbe parlarci brevemente dell'attività dello Studio?


Lo Studio Cappa & Partners, di cui sono entrato a far parte recentemente, è formato da un gruppo di professionisti molto compatto che si è raccolto e unito intorno al suo fondatore, Ermanno Cappa il quale, dopo avere maturato significative esperienze in ambito aziendale e professionale, dapprima come giurista d'impresa, poi come partner di un noto studio legale associato, ha ritenuto di proporsi in prima persona al mercato con una struttura snella e di elevato standing.
Gli avvocati dello Studio provengono da solide esperienze variegate: dalla direzione legale di grandi banche e imprese, dall'attività forense esercitata nelle aule penali e civili, nonché dall'insegnamento accademico. Queste competenze specialistiche diversificate e d'eccellenza consentono di offrire ai clienti un'ottimale attività di assistenza, secondo una prospettiva flessibile e multidisciplinare che comprende il diritto bancario, finanziario e societario, diritto penale dell'economia, diritto civile, diritto sportivo, diritto fallimentare e diritto del lavoro.
Lo Studio, che si trova al centro di un nutrito network di contatti e collaborazioni, in Italia e all'estero, che ne accresce l'efficacia operativa, svolge attività stragiudiziale di consulenza (contrattualistica e pareri), attività giudiziale di difesa davanti a tutte le Corti, nazionali e internazionali e attività arbitrale. La nostra associazione di professionisti vuole contribuire attivamente alla vita della comunità giuridica, dedicando particolare attenzione all'attività scientifica sia di ricerca che di organizzazione di incontri di studio. Pubblica sul sito periodicamente i contributi dei propri professionisti (alcuni di essi con esperienza specifica di docenza universitaria) e organizza seminari, anche in partnership con scuole ed enti di formazione legale, nelle diverse materie giuridiche. Anche in questo periodo di emergenza, lo Studio non ha mai smesso di organizzare, ovviamente in via telematica, incontri di carattere scientifico, con eminenti personalità del mondo giuridico e culturale, proprio per mantenere sempre viva l'attenzione della comunità giuridica sui temi di attualità nonostante le difficoltà del settore.
Personalmente, mi occupo come avvocato delle materie che nel corso degli anni ho avuto modo di studiare in modo approfondito nella mia qualità di professore universitario di diritto civile, da tutta la contrattualistica, tra cui i contratti di appalto e di assicurazione, alla responsabilità civile, in particolare la responsabilità medica. Negli ultimi anni, poi, in qualità di membro del Collegio dell'Arbitro Bancario Finanziario di Milano, mi sono specializzato nelle controversie di diritto bancario.

Quali sono i rapporti con i suoi colleghi?

Ho avuto la fortuna di conoscere il fondatore dello Studio, l'avvocato Ermanno Cappa, proprio in questo periodo di emergenza: si è creata subito una notevole empatia, penso perché abbiamo istintivamente percepito e apprezzato il comune rigore, impegno e passione per questo lavoro, e in genere per lo studio del diritto. Ermanno mi ha immediatamente colpito per la sua notevole energia comunicativa e disponibilità alle relazioni personali, per la profonda esperienza maturata nel diritto d'impresa, in particolare societaria, bancaria e finanziaria, per la visione strategica dello sviluppo della professione di avvocato, per la dedizione continua all'organizzazione di incontri di studio nell'ambito della comunità giuridica.
Ho poi ritrovato nel team il prof. Cesare Vaccà, con cui avevo insegnato anni fa diritto privato all'Università Bocconi, un amico e collega di notevole acume giuridico che stimo molto sul piano umano e professionale.
Anche con tutti gli altri colleghi dello Studio che sto imparando a conoscere si è instaurato un ottimo feeling umano e professionale e un progetto fondato su valori e obiettivi comuni, fattori indispensabili in ogni associazione di professionisti per affrontare un mercato sempre più competitivo e soprattutto per ripartire dopo questo periodo di grande difficoltà per il settore.


Come si sta adeguando il suo Studio all'evoluzione del mercato legale?


Operando in un mondo giuridico sempre più specialistico e complesso, oggi l'avvocato "tutto fare" non sarebbe più in grado di venire incontro alle esigenze dei clienti. Ecco perché vera e propria filosofia dello Studio è quella di far interagire i partners nelle varie attività di supporto stragiudiziale e giudiziale al cliente; ad esempio, vengono organizzare periodicamente riunioni in cui tutti i professionisti si confrontano sulle controversie affidate al patrocinio dello Studio, al fine di valutarle congiuntamente e dal punto di vista del singolo, unendo i vantaggi e le prospettive del lavoro individuale e del lavoro in team. L'apporto collettivo e "incrociato" fra tutti i professionisti, secondo le competenze specialistiche di ciascuno di essi e in virtù del principio di reciproco sostegno professionale, consente la migliore realizzazione dell'incarico conferito dal cliente. In questo contesto, lo Studio è impegnato costantemente a fornire al cliente un servizio che ha come obiettivo portante la qualità ed efficienza dell'assistenza legale, ma anche la tempestività dell'intervento, la trasparenza della gestione e la convenienza dei costi.
D'altro canto la natura dello studio di tipica boutique giuridica, di elevato standing ma allo stesso tempo snella, consente ancora la prevalente rilevanza della persona del professionista e assicura al cliente un contatto continuo e diretto con l'avvocato che lo assiste principalmente in una data controversia.
Oggi un avvocato non solo deve avere una notevole preparazione di base, ma deve continuamente cimentarsi con attività nuove rispetto al passato, si pensi all'utilizzo delle tecnologie informatiche, al rispetto della privacy e del corretto trattamento dei dati personali, al continuo e sistematico aggiornamento normativo e giurisprudenziale e persino a una certa capacità di marketing, ormai indispensabile per attrarre la clientela. Alla fin fine, però, ritengo che oggi come ieri i requisiti più importanti che deve avere un professionista sono la serietà, il rigore, la dedizione e l'impegno nello studio della singola controversia, requisiti che si danno per scontati. ma che richiedono enormi sacrifici se si vuole fornire al cliente qualità e rapidità di intervento.

Vetrina