BonelliErede, Baker McKenzie e Legance nell'acquisto di un immobile a Milano per un corrispettivo di 92 milioni di Euro

13/09/2017 14:57


BonelliErede ha assistito Amundi Real Estate Italia SGR, società del gruppo Amundi dedicata alla gestione di fondi immobiliari italiani, nell'acquisto per conto del fondo riservato Nexus 1 dell'immobile situato in Via Verri 4 a Milano e di proprietà del Gruppo Statuto, assistito da Baker McKenzie. La transazione del valore di 92 milioni di Euro è stata finanziata da BNP Paribas S.A. in qualità di mandated lead arranger, assistita da Legance.
L'immobile, che si sviluppa su 8 piani per un'area totale di circa 5.600 metri quadrati ad uso uffici e retail, si trova nel cuore del "quadrilatero della moda" di Milano ed è completamente affittato a operatori di primario standing, tra i quali figurano l'Istituto di moda, arte e design Marangoni e il marchio di moda canadese Dsquared2.
Con questo investimento - scrive la società in una nota - il portafoglio del fondo Nexus 1 raggiunge una dimensione di quasi 500 milioni di Euro.
Il Focus Team Real Estate di BonelliErede ha affiancato Amundi Real Estate con un team composto dal socio Matteo Bonelli e dal managing associate Nicola Franceschina per i profili real estate e corporate dell'operazione, dal socio Cristina Mezzabarba e dall'associate Francesco Follieri, che hanno curato gli aspetti di diritto amministrativo, e dal socio Giuseppe Sacchi Lodispoto e dall'associate Pasquale Mosella che hanno prestato assistenza in relazione al finanziamento.
Baker McKenzie ha assistito Gruppo Statuto con un team composto dal counsel Cinzia Massara per il coordinamento ed i profili corporate dell'operazione e dal counsel Rita Marchetti per i profili real estate, con la supervisione del socio Pietro Bernasconi.
Legance ha assistito BNP Paribas con un team composto dal socio Emanuele Espositi e dal managing associate Antonello Pezzopane e dall'associate Alessandro Marino, per gli aspetti fiscali dal counsel Francesco Di Bari e per i profili immobiliari dalla managing associate Alessandra Palatini.