WHITE & CASE E CLIFFORD CHANCE NELLA NUOVA EMISSIONE IN DUE TRANCHE DI ACEA DA €1 MILIARDO

13/02/2018 15:15


Gli studi legali internazionali White & Case e Clifford Chance hanno agito nell'ambito dell'emissione obbligazionaria in due tranche di Acea, una delle principali multiutility italiane. La prima tranche ha un importo pari a €300 milioni con tasso variabile e scadenza 2023, la seconda tranche ha un importo pari a €700 milioni, cedola 1.5% e scadenza 2027. Le obbligazioni sono state emesse a norma della Regulation S del Securities Act, nell'ambito del Euro Medium Term Note Programme da €3 miliardi di Acea e sono quotate presso il mercato regolamentato della Borsa di Lussemburgo.
Nel contesto dell'operazione Banca IMI S.p.A., BNP Paribas, Citigroup Global Markets Limited, Crédit Agricole Corporate and Investment Bank, Deutsche Bank AG, London Branch, Mediobanca – Banca di Credito Finanziario S.p.A., Natixis, Société Générale, UBI Banca e UniCredit Bank AG hanno agito in qualità di joint bookrunner.
White & Case ha assistito Acea per gli aspetti di diritto italiano e inglese con un team guidato dai partner Ferigo Foscari e Paul Alexander e dagli associate Davide Diverio e Marco Sportelli (tutti dell'ufficio di Milano).
Clifford Chance ha agito per gli istituti di credito con un team guidato dal partner Filippo Emanuele coadiuvato dal counsel Massimiliano Bianchi con gli associate Jonathan Astbury e Francesco Napoli e Rob Espin.
Gli aspetti fiscali della nuova emissione sono stati curati dallo Studio Legale Foglia Cisternino & Partners, con un team formato da Christian Cisternino e Luca Loprete.

Vetrina