Convegno nazionale del Gruppo di Ricerca e Studi Medicina e Diritto

CORPO E ANIMA, BINOMIO INSCINDIBILE ANCHE PER MEDICINA E DIRITTO

08/11/2018 16:01


Oggi 8 novembre a Milano, il punto su valutazione e liquidazione del danno alla persona.


Presso l'Università degli Studi di Milano si tiene il Convegno nazionale annuale del Gruppo di Ricerca e Studi Medicina e Diritto dal titolo Il corpo e l'anima – Il punto su valutazione e liquidazione del danno alla persona, con il patrocinio di SIMLA Società Italiana di Medicina Legale e delle Assicurazioni.

Sono previsti crediti ECM per medici, avvocati e intermediari assicurativi.

Il convegno si aprirà con una introduzione sulle differenti incidenze religiose e filosofiche sulla consapevolezza della propria fine; seguiranno interventi in tema di diritti del corpo e dell'anima, in tema di assistenza e tutela del deterioramento delle componenti fisica e psichica per effetto del lavoro. Sul fronte medico legale verrà esposta la posizione di SIMLA sulla sofferenza morale e lo ‘stato dell'arte' sulla valutazione delle preesistenze organiche. Le tematiche verranno approfondite anche nei campi penale e civile, con ‘contaminazioni' con problematiche di tipo filosofico e religioso.

Nel corso della giornata (inizio previsto ore 8:15, termine ore 18.00) si articoleranno differenti interventi, gestiti da un moderatore, di importanti esponenti del mondo giuridico e medico-legale nazionale, tra cui il Presidente SIMLA Riccardo Zoja Professore di Medicina Legale presso L'Università degli Studi di Milano e il Presidente Medicina e Diritto Professor Umberto Genovese.
Tra i temi trattati, il danno da lucida agonia, le pene di corpo e anima, i loro i diritti a partire dalle affermazioni di Stefano Rodotà, il loro deterioramento dovuto al lavoro; l'accertamento e la valutazione della sofferenza dell'anima, i concetti di dolore, sofferenza e danno biologico; verranno inoltre analizzate alcune sentenze della Cassazione inerenti il danno alla persona.

Prima della conclusione dei lavori, ampio spazio sarà lasciato alla discussione.
SIMLA, che patrocina l'evento, da sempre si propone di promuovere e tutelare la cultura medico-legale a livello scientifico, legislativo, sociosanitario e professionale e di difenderne i principi etici e deontologici.

Vetrina