Focus dello Studio legale Curtis sul Senegal, terza economia africana

26/09/2019 15:12


Martedì 1° ottobre, lo Studio legale Curtis ospiterà, nella sua sede romana di Piazza Venezia 11, il convegno "Opportunità Senegal", dedicato a vantaggi e difficoltà di investire nella terza economia africana.

Comunicato stampa - 25 settembre 2019 - Il Pil del Senegal cresce del 7% l'anno dal 2017 e le principali istituzioni finanziarie internazionali confermano questo andamento anche per il 2019 e 2020. Una crescita basata sulla stabilità politica, con il presidente Macky Sall al secondo mandato dopo la prima elezione avvenuta nel 2015, sul Piano Senegal Emergente, che ha dato il via a consistenti investimenti pubblici, e su una serie di riforme che hanno sostenuto la crescita dell'agricoltura, del turismo, della sanità e soprattutto del settore energetico, che ha raddoppiato la capacità installata negli ultimi sei anni, arrivando a 1.250 MW nel 2018, ridotto il prezzo dell'elettricità del 10% e prevede un ulteriore raddoppio di capacità nel prossimo quinquennio, grazie soprattutto agli investimenti in fonti rinnovabili.

L'incontro (ore 9.30-13.00) è organizzato dallo Studio Legale internazionale Curtis, Mallet-Prevost, Colt e Mosle in collaborazione con il mensile economico Africa e Affari e Brussels Airlines. Interverranno Ibrahima Sonko (Direttore delle Strategie di Sviluppo Industriale presso il Ministero dello Sviluppo Industriale del Senegal), Gianfranco Belgrano (Direttore editoriale Africa e Affari), Giuseppe Mistretta (Direttore Africa Sub-Sahariana, Ministero affari esteri), Daniela Sabelli, Carmine Gravina e Francesco Caccioppoli (Studio legale Curtis), Fulvio Zaniboni (Eurowings Group), Andrea Romano (Uniafrica), Barbara de Siena (Up2gether).

Vetrina