Da FVG e Veneto le bombole di ossigeno in aiuto contro il coronavirus

06/04/2020 06:43



In questi giorni resi drammatici dal coronavirus si affaccia un'altra emergenza rappresentata dalla necessità di bombole di ossigeno per assistere i malati in crisi respiratoria.


Faber Industrie Spa, la principale azienda italiana produttrice di bom-bole è in prima linea per produrre migliaia di bombole ad uso medicale e rispondere alla loro incessante richiesta da parte di enti ed ospedali di tutta Italia e del mondo, senza essere in ritardo sulle consegne avendo più che dimezzato i tempi di produzione per venire incontro al fabbisogno dettato dall'urgenza di questi tempi.


Le misure principali prodotte sono 2,5,8,14, 20 e 50litri, con pressioni di norma a 200bar in Italia, anche 300bar all'estero.

Attualmente stiamo ricevendo un numero crescente di domande su bombole per uso medicale con tempi di consegna sempre più stringenti.


Abbiamo chiesto ai nostri dipendenti un impegno straordinario per una situazione straordinaria, fa sapere Enrico Barbiero, capo fabbrica Faber a Castelfranco Veneto, sottolineando il senso di responsabilità dei dipendenti, consapevoli del fatto che la bombola di ossigeno salva vite umane.


Si lavora su tre turni per cinque giorni la settimana e data l'eccezionalità, è stato chiesto ai nostri dipendenti un ulteriore aiuto anche al sabato. Ogni singola bombola, a parte la produzione, deve superare test specifici che ne attestino la sicurezza.


Sono stati attuati tutti i protocolli in piena concertazione con le parti sociali, distribuiti i DPI (Dispositivi di Protezione Individuale) aggiuntivi, sanificati gli spogliatoi, i locali mensa, i luoghi di lavoro perché i lavoratori possano lavorare prima di tutto serenamente per se stessi e per i loro cari.


La filiera del medicale, di cui facciamo parte, non può fermarsi ed attualmente stiamo iniziando ad evadere ordini di decine di migliaia di bombole.


Faber impiega circa 400 dipendenti tra lo stabilimento di Cividale del Friuli (330) e lo stabilimento di Castelfranco Veneto (70).


Ci sentiamo orgogliosi (ed in modo particolare gli operatori di linea) nel poter dare un contributo e sentirci utili in questo momento di grossa difficoltà.


Produciamo bombole di vario tipo, per usi diversi, ma tutti hanno capito che ogni bombola per ossigeno consegnata in questi giorni può salvare una vita e il lavoro ordinario continua senza sosta.


Stiamo ricevendo inoltre richieste se le bombole per il metano, di cui in Italia c'è una filiera unica al mondo, potrebbero essere usate per uso medicale. Da un punto di vista normativo, la risposta è negativa senza eccezioni. Per quanto riguarda l'uso del parco di bombole metano in uso, si fa notare inoltre che le bombole metano presentano al loro interno un residuo oleoso in ottemperanza con la norma e un dimensio-namento del prodotto che non è sostituibile con le prescrizioni norma-tive per uso tecnico, nonostante che la pressione di esercizio sia sempre di 200bar.


Diverso e più immediato sarebbe l'approccio di usare linee produttive destinate al metano autotrazione (in questo momento ferme) per produrre bombole per uso medicale, andando su dimensioni diverse ri-spetto allo standard del settore sopra richiamato con capacità dai 30 ai 150litri di capacità e con diametri dal 267 al 406mm.


Terminata la contingenza del presente, tutti dovranno pensare a come migliorare tramite i propri prodotti e servizi il nostro sistema, duramente messo in difficoltà in queste settimane.


Faber, commenta Giovanni Toffolutti, Direttore Generale, rifornisce da anni il Regno Unito e tutta l'area Commonwealth tra cui l'Australia e il Canada con prodotti prestazionalmente molto superiori a quelli in dotazione in Italia, che a parità di tara contengono circa una volta e mezza di ossigeno in più passando dai 200 ai 300bar come pressione di esercizio. Si può fare anche meglio, noi rimaniamo una azienda che vuole innovare per continuare a migliorare lo standard prestazionale per l'utente finale. Serviranno investimenti per adeguare l'infrastruttura di riempimento e di servizio.


Nota sulla società:
Faber è un'azienda leader mondiale nella progettazione produzione e collaudo di bombole senza saldatura per gas ad alta pressione. Le nostre linee produttive sono in grado di realizzare bombole in acciaio da lamiera, billetta e tubo o in materiale composito a seconda dell'utilizzo finale, tra cui l'idrogeno e il metano per stoccaggio ed uso autotrazio-ne, lo scuba, i gas tecnici e medicali. Fondata nel 1969, Faber ha sta-bilimenti produttivi a Cividale del Friuli 8UD) e Castelfranco Veneto 8TV) e impiega circa 400 persone.
Ulteriori informazioni : www.faber-italy.com

Vetrina