Gli studi coinvolti nell'acquisizione di Roberto Industria Alimentare da parte di Morato Pane

26/06/2020 14:45


Morato Pane, azienda leader in Italia nel settore dei pani industriali che quest'anno festeggia il traguardo dei primi 50 anni di attività, ha perfezionato l'acquisizione di Roberto Industria Alimentare, storica azienda trevigiana nota per le sue linee di pane e grissini.


Grazie a questa operazione e all'acquisizione di una parte del comparto bakery salato di Cerealto-Siro in Spagna, Morato Pane rafforza la propria posizione nel mercato italiano, confermandosi la seconda azienda nazionale nel settore della panificazione confezionata, e si apre ad un ulteriore e importante sviluppo del business estero, che oggi rappresenta circa il 30% dei 250 milioni di euro di fatturato consolidato.


L'acquirente è stato assistito Carnelutti Law Firm con un team coordinato da Pierfrancesca Belcredi (a sinistra nella foto) e Alexia Falco (a destra nella foto).


La parte venditrice è stata assistita da Legalitax Studio Legale e Tributario, con un team composto dal partner Roberto Limitone e dall'avvocato Fabio Nardoni, e da Nctm Studio Legale con un team guidato dal partner Vittorio Noseda e dal managing associate Sergio Mori.


L'operazione di acquisizione della Roberto Industria Alimentare è stata finalizzata grazie all'intervento di un pool di finanziatori a sostegno di Morato Pane: Illimity, Springrowth ed Iccrea, assistiti da Simmons & Simmons con un team composto dal socio Davide D'Affronto, l'associate Cettina Merlino ed il trainee Filippo Neri, mentre Morato Pane è stata assistita dalla società di consulenza Hoshin Corporate Finance, in qualità di advisor finanziari, e da Giliberti Triscornia & Associati, come advisor legale, con un team coordinato dal socio co-responsabile del team di banking&finance Federico Fischer.

Vetrina