Tutti gli studi coinvolti nella prima operazione di cartolarizzazione "STS" di Alba Leasing

30/06/2020 15:37


Alba Leasing S.p.A. – primaria società nella locazione finanziaria – ha concluso una nuova cartolarizzazione per un valore nominale complessivo pari a circa 1,250 miliardi di euro.
L'operazione, strutturata da Banca Akros S.p.A. (investment bank del Gruppo Banco BPM), Banca IMI S.p.A. (Gruppo Intesa Sanpaolo) e da Societe Generale Corporate & Investment Banking quali Joint Arrangers, ha visto la partecipazione della Banca Europea degli Investimenti quale investitore. Gli aspetti legali sono stati curati dagli studi Chiomenti, Hogan Lovells e Clifford Chance.
L'operazione è stata realizzata dalla società di cartolarizzazione Alba 11 SPV S.r.l. mediante l'emissione di due classi di titoli "senior", due classi di titoli "mezzanine" e una classe di titoli "junior" per un importo complessivo pari a circa 1,260 miliardi di euro. Le classi "senior" e "mezzanine" sono state dotate di rating da parte di Moody's, DBRS e Scope e sono state quotate presso la Borsa Irlandese. Questa emissione rappresenta la prima operazione di cartolarizzazione realizzata da Alba Leasing in conformità alla regolamentazione europea sulle cartolarizzazioni "Semplici, Trasparenti e Standardizzate" (STS).
Chiomenti ha prestato assistenza a Banca Akros, Banca IMI e Société Générale, in qualità di joint arrangers, con un team guidato dal socio Gregorio Consoli, con il Managing Counsel Benedetto La Russa e gli associate Gioia Ronci, Pietro Tirantello e Alessio Lisanti. Gli aspetti fiscali sono stati seguiti dal socio Marco di Siena e dal senior associate Maurizio Fresca.
Alba Leasing S.p.A. è stata assistita da Hogan Lovells con un team composto dal socio Corrado Fiscale, la counsel Giulia Arenaccio con Eugenio Sabino e Alessia Cipitì.
Clifford Chance ha assistito la Banca Europea per gli Investimenti ed il Fondo Europeo degli Investimenti con un team composto dal partner Tanja Svetina, con i senior associate Alice Reali e Gianmarco Gulli e l'associate Alberto Maero.

Vetrina