PROTEZIONE INTERNAZIONALE

IL PERMESSO UMANITARIO NON E' IL "FIGLIO MINORE", NE' IL "FIGLIASTRO" DELLA PROTEZIONE INTERNAZIONALE

02/10/2018 11:27


Commento a cura dell'avv. Avv. Cristiano Prestinenzi, Studio legale Prestinenzi

Quale naturale corollario dell'articolo apparso su questo portale il 19/03/2018 si segnala l'ordinanza emessa dal Tribunale di Bologna Sezione I civile il 14/08/2018.

- Nel contributo già fornito dallo scrivente si sosteneva (tra i vari argomenti) che "il permesso umanitario non è solo una declinazione diversa della protezione internazionale, ma già si atteggia quale istituto giuridico autonomo".

- Detta impostazione trova conferma nel Provvedimento giudiziale ( qui allegato) che accoglie il ricorso proposto sposando le tesi difensive. In particolare, viene fatta applicazione diretta di norme sovranazionali (Direttiva 2008/115/CE e art. 8 CEDU) attraverso un'articolata motivazione che pone quale base imprescindibile il "rispetto della vita privata" da bilanciarsi con gli interessi statuali e della collettività, avuto sempre riguardo alla nota e fondamentale Sentenza 30 novembre 2017 - 23 febbraio 2018, n. 4455 della Suprema Corte.

leggi anche: http://www.diritto24.ilsole24ore.com/art/dirittoAmministrativo/2018-03-19/il-permesso-umanitario-figlio-minore-o-figliastro-protezione-internazionale-150109.php