SUCCESSIONE INTERNAZIONALE

Trasferimenti mortis causa in ambito UE seguono la legge applicabile al testamento

| 13/11/2017

Decisione: Sentenza causa C-218/2016 - Corte di Giustizia Europea

Il caso affrontato dalla Corte di Giustizia Europea riguardava una cittadina polacca residente in Germania che si è vista opporre il rifiuto da parte del notaio tedesco a lasciare un immobile in Germania a un legatario designato nel testamento.
L'ordinamento Tedesco non conosce il legato a effetti reali (col quale la proprietà si trasferisce automaticamente per effetto dell'apertura della successione), ma solo il legato a effetti obbligatori, cioè quello che pone l'obbligo in capo all'erede di trasmettere la proprietà del bene al legatario.
La Corte di Giustizia UE ha precisato che nei casi in cui la diversa legge applicabile alla successione preveda modalità diverse per realizzare la trasmissione della proprietà in occasione di una successione, il Regolamento n. 650/2012 non osta affinchè tale finalità sia attuata.

Disposizioni rilevanti.
Regolamento UE n. 650/2012


Vigente al: 06-11-2017
Articolo 22 - Scelta di legge