dossier - codice della strada

Il nuovo fermo amministrativo del veicolo

| 14/03/2019

La L. 1/12/2018 n. 132, in sede di conversione con modifiche del D.L. 4/10/2018 n. 113, cosiddetto "decreto sicurezza" , ha, tra le altre cose, introdotto una miniriforma al codice della strada (art. 7 c. 15-bis, 93, 132, 196, 213, 214, 214-bis, 215-bis).
Le modifiche sono sparse, in maniera disorganica, e forzatamente inserite nella sedes materiae delle "disposizioni in materia di sicurezza pubblica e di prevenzione del terrorismo" di cui al Capo I del Titolo II e le "disposizioni in materia di prevenzione e contrasto alla criminalità mafiosa" di cui al Capo II del Titolo II.
Per quanto qui rileva, l'art. 23-bis D.L. 113/2018, con l'obiettivo di ridurre al minimo la protrazione della custodia onerosa dei veicoli presso terzi, riforma la sanzione accessoria del fermo amministrativo del veicolo.
Viene, infatti, completamente riscritta la disciplina prevista dall'art. 214.
La novella ha, allora, il merito di aver fatto pulizia e rimesso in ordine un articolo devastato da disposizioni supplementari (commi 1-bis e 1-ter), innestate nel corso delle numerose modifiche succedutesi nel tempo .
Con l'occasione, sarebbe stato opportuno armonizzare anche l'art. 396 Reg. C.d.S. che resta, invece, strutturato sulla base della vecchia formulazione.
Il fermo amministrativo costituisce una sanzione tipicamente afflittiva, di natura strettamente punitiva, che mira a dissuadere dall'ulteriore commissione d'illeciti attraverso la forza deterrente della privazione della disponibilità del veicolo, per un determinato periodo di tempo, individuato nei limiti minimi e massimi previsti dalle singole norme di comportamento.

I punti del dossier:

Ipotesi
La regola dell'affidamento in custodia
Il rifiuto della custodia
L'esenzione dal fermo
Mezzi di tutela
Il fermo improprio
L'illecito "proprio" della circolazione del veicolo sottoposto a fermo
Casi particolari di fermo amministrativo
Il fermo amministrativo in conseguenza di ipotesi di reato

continua su >>