casi pratici / FAMIGLIA E SUCCESSIONI

Compiti e responsabilità dell'amministrazione di sostegno

| 21/01/2020 11:29

avvocato del Foro di Milano

la DOMANDA

Quali sono le differenze tra l'amministrazione di sostegno e gli altri istituti di protezione delle persone fragili? Qual è il ruolo del PM nella procedura di nomina dell'amministratore di sostegno? Quali sono le conseguenze della sua mancata partecipazione? In quali responsabilità incorre l'amministratore di sostegno nello svolgimento del proprio incarico?

la RISPOSTA IN SINTESI

L'amministrazione di sostegno ha la finalità di offrire a chi si trovi nella impossibilità, anche parziale o temporanea, di provvedere ai propri interessi uno strumento di assistenza efficace e flessibile. Il suo ambito di applicazione si distingue dall'interdizione e dall'inabilitazione non già per il grado (diverso e meno intenso) di infermità o impossibilità di attendere agli interessi del soggetto, ma per la maggiore idoneità dello strumento a venire incontro alle esigenze della persona bisognosa, sacrificandone nella minore misura possibile la capacità di agire.
Nel procedimento per la nomina di un amministratore di sostegno l'intervento del P.M., il quale è titolare anche del relativo potere di azione ai sensi del combinato disposto degli artt. 406, comma 1, e 417 c.c., rientra nell'ipotesi di cui all'art. 70, comma 1, n. 1 c.p.c., che è norma attinente alla disciplina del contraddittorio e, pertanto, dà luogo ad un litisconsorzio necessario.
Qualora la persona sottoposta alla misura di protezione dell'amministrazione di sostegno arrechi danni ai terzi, all'amministratore di sostegno si applica la previsione di cui all'art. 2047 c.c. relativa alla responsabilità del sorvegliante. Secondo l'orientamento prevalente della giurisprudenza la responsabilità dell'amministratore di sostegno sussiste quando egli non si sia attivato per eliminare situazioni di pericolo tali da permettere il compimento di fatti dannosi. Quanto alla responsabilità penale, particolare rilevanza assume la qualità di pubblico ufficiale assunta dall'amministratore di sostegno nello svolgimento dell'incarico.

continua l'APPROFONDIMENTO su PLUS PLUS 24 DIRITTO >>

Vetrina