Tar Lazio: no sospensione multa Antitrust a Poste per violazione concorrenza

16/3/2018 13:24

Il Tar Lazio, ordinanza 1532 di oggi, ha respinto la richiesta di Poste italiane di sospendere in via cautelare la delibera (26900/2017) dell'Autorità Garante della Concorrenza del dicembre scorso (ma il provvedimento è stato reso noto nel gennaio 2018) che ha sanzionato la società per 23mln di euro per abuso di posizione dominante nel mercato del recapito degli invii multipli di corrispondenza ordinaria, imponendole altresì di interrompere immediatamente i comportamenti distorsivi della concorrenza. Si tratta degli invii - estratti conto, avvisi di scadenza, bollette - che i grandi clienti business come le banche, le assicurazioni e le compagnie telefoniche mandano ai propri clienti. Il tribunale non ha infatti ravvisato i requisiti di particolare gravità e urgenza per sospendere il provvedimento ed ha fissato l'udienza di merito il prossimo 5 dicembre. (Francesco Machina Grifeo)

Vetrina