Ford: Tar Lazio conferma multa Acgm per politica prezzi ingannevole

11/1/2019 18:23

Il Tar Lazio, sentenza 337/2019, ha bocciato il ricorso di Ford Italia contro il provvedimento dell'Autorità garante della concorrenza e del mercato che, nell'ottobre 2017, aveva sanzionato la casa automobilistica per 400mila euro a causa di una campagna di marketing ritenuta ingannevole. Nel mirino era finito il programma “Ford Idea” in cui veniva presentato «in modo ingannevole il quadro informativo relativo al costo complessivo delle vetture con riferimento all'importo e alle modalità di pagamento». In particolare, i vari claims indicavano un certo importo quale prezzo delle autovetture, senza specificare che lo stesso era subordinato al fatto che l'acquisto avvenisse a mezzo di un finanziamento, la cui dilazione comportava un ulteriore e distinto costo, tale per cui il prezzo finale risultava in concreto superiore a quello pubblicizzato. In tal modo producendo «un effetto di “aggancio” sul consumatore» tale da indurlo ad assumere «una decisione di natura commerciale non consapevole». Del resto, prosegue la decisione, contrariamente a quanto sostenuto dalla azienda automobilistica, la dizione “Ford idea” «in considerazione della assoluta genericità dei termini e in assenza di una particolare diffusione e notorietà della stessa», non aveva una «speciale e immediata riconoscibilità» come «programma di finanziamento collegato all'acquisto di autovetture Ford». Così risultando inidonea, ad una prima lettura del claim, «ad esternare l'esistenza e il contenuto della limitazione dell'offerta di prezzo ai soli sottoscrittori del prestito». (Francesco Machina Grifeo)