Tar, no sospensione sanzione Antitrust ad Aeroflot per no show rule policy

14/2/2020 12:51

Il Tar Lazio, ordinanza 790 di ieri, ha respinto il ricorso di Aeroflot Russian Airlines contro l'Autorità Garante della Concorrenza per l'annullamento della delibera del 31 luglio 2019 che aveva rigettato l'impegno preso dalla compagnia per rimuovere i profili di possibile scorrettezza commerciale nell'applicazione della "no show rule policy", sanzionando la compagnia per 150.000 euro. In particolare, secondo l'Agcm il vettore, pur accordando alla clientela (in alternativa alla cancellazione, senza rimborso, della prenotazione dei voli seguenti in ipotesi di no show alla tratta di andata/precedente) la possibilità di mantenere le prestazioni sequenziali già acquistate, fissa, per l'esercizio di tale facoltà, termini diversi di preavviso alla Compagnia nell'ambito di una procedura non puntualmente definita e addebitando comunque il ricalcolo del costo del trasporto. Aeroflot inoltre adotterebbe modalità di comunicazione non chiare verso i consumatori. Per il Tribunale però non ricorrono quei profili di estrema gravità ed urgenza che giustifichino lo stop delle misure. (Francesco Machina Grifeo)

Vetrina