la sentenza

Prescrizione «breve» nell'appalto

| 31/5/2017

Corte di Cassazione, Terza sezione civile, sentenza 13510 del 30/5/17

La messa in liquidazione volontaria della società che si è aggiudicata un appalto fa scattare il termine di 5 anni per chiedere i danni da inadempimento. Ininfluente invece, sul calcolo prescrizionale, il momento della perdita dei requisiti tecnici minimi per la partecipazione alle gare pubbliche.
La Terza civile della Cassazione - sentenza 13510/17, depositata ieri - ha risolto definitivamente il contenzioso tra la società che nel 1998 aveva vinto l'appalto Ced (Centro elaborazione/ banca dati delle forze di polizia e Prefetture) e il ministero dell'Interno.

Continua a leggere sul Quotidiano del diritto