Civilisti, bene impegno su equo compenso ma da promesse passare a fatti

13/7/2017 13:28

L'Unione nazionale delle Camere Civili esprime la propria “condivisione alle dichiarazioni del Ministro Orlando in materia di equo compenso ed il suo impegno affinché venga approvato il dl entro la fine della legislatura, senza però dover sottolineare come l'avvocatura tutta sia a dir poco trascurata e tenuta in scarsa considerazione”. Lo affermano in una nota i civilisti. “Basti il fatto che il disegno di legge - ricorda l'Uncc - è stato inviato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri il 7 ottobre 2016 e si sente ancora parlare di impegno e promesse. È evidente che altri interessi, soprattutto economici, e dei poteri forti - conclude la nota - hanno maggior presa sulle priorità del Consiglio dei Ministri. Una maggior attenzione al mondo delle professioni sarebbe auspicabile”.

Vetrina