Notai: Bonafede, un “tavolo” al Ministero per seguire il cambiamento

9/11/2018 12:11

“È mia intenzione costituire un tavolo del notariato presso il Ministero di Giustizia con i principali attori per discutere ed affrontare i principali temi oggetto del cambiamento”. Lo ha detto il Ministro Guardasigilli Bonafede intervenendo ieri al 53° Congresso dei notai – “insostituibili presidio di diritti e garanzie” – in corso a Roma. Un intervento molto applaudito dai circa 1600 professionisti presenti in sala quando il ministro ha “garantito” che nel decreto semplificazione, approvato “salvo intese”, troverà spazio una norma per la tutela delle compravendite nelle donazioni immobiliari, ora sub iudice per dieci anni, invocata pochi minuti prima dal presidente dei notai Salvatore Lombardo. Il ministro non ha invece risposto direttamente alla richiesta sempre di Lombardo di istituire un “equo compenso” per la costituzione di start up e Società a responsabilità limitata semplificata (Srls), ora gratuite, che aveva strappato una vera e propria ovazione in sala. Bonafede si è limitato a dire che la questione potrà essere affrontata nell'istituendo “tavolo” coinvolgendo anche gli altri ministeri competenti. Per il ministro che ha firmato prima di andare via il rinnovo, per un anno, della Convenzione Miur, Notariato, Giustizia, per la pratica professionale anticipata all'ultimo anno di giurisprudenza, queste non sono le uniche proposte “condivisibili”. “Altrettanto interessante – ha proseguito Bonafede – è il certificato successorio”, sul modello europeo, che è “all'esame del governo sempre nel provvedimento semplificazione”. Una misura che “serve a deflazionare il contenzioso per cui mi serve come il pane”. “Condivisibile anche l'informatizzazione delle successioni”. Mentre il tema fiscale degli immobili di nuova costruzione “potrebbe entrare nello schema di decreto per le imprese a rischio insolvenza oggi all'esame Cdm. Infine Bonafede ha dato il suo gradimento anche al completamento del registro generale testamenti elettronici. “Quando mi dicono il notaio costa – ha concluso -, io mi permetto di far riflettere che i contenziosi sui contratti fatti dai notai sono bassissimi”. (Francesco Machina Grifeo)

Vetrina