Anno giudiziario: cerimonie in Cassazione e Consiglio Stato

8/1/2019 18:37

Conto alla rovescia per le cerimonie di inaugurazione dell'anno giudiziario. Domani il plenum del Csm metterà a punto tutti i dettagli per il solenne rito in Cassazione - che è stato fissato per il 25 gennaio prossimo, e al quale tradizionalmente sono presenti il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e le più alte cariche dello Stato - e per le successive cerimonie che si terranno, il giorno dopo, in tutti i distretti di Corte d'appello.
La relazione introduttiva sarà affidata come sempre al primo presidente della Cassazione Giovanni Mammone e conterrà il bilancio dell'anno appena trascorso con l'indicazione degli obiettivi più urgenti da raggiungere. Seguiranno gli interventi del vicepresidente del Consiglio superiore della magistratura, David Ermini, del ministro della Giustizia Alfonso Bonafede (per
il quale si tratta della prima volta dall'insediamento del governo gialloverde), del Procuratore generale della Cassazione Riccardo Fuzio, dell'Avvocato generale dello Stato Massimo Massella Ducci Teri e del presidente del Consiglio nazionale forense Andrea Mascherin.
Al Consiglio di Stato invece l'inaugurazione dell'anno giudiziario è stata fissata per il 12 febbraio prossimo. Alla cerimonia di insediamento del Presidente del Consiglio di Stato, Filippo Patroni Griffi e di presentazione della “Relazione sull'attività della Giustizia Amministrativa” per il 2019, saranno presenti il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e le più alte cariche dello Stato.