Fase-2

Giustizia in panne, il video dossier degli avvocati OCF

25/5/2020

Contro il caos ed i rinvii della Fase-2 arriva il video dossier degli avvocati dell'Organismo Congressuale Forense girato questa mattina - salvo il video di Roma, che risale ai giorni scorsi - negli uffici giudiziari del Paese dal nord al sud. "La Fase 2 – scrivono in un nota - ha portato ovunque, con le dovute precauzioni, la ripresa delle attività economiche e produttive". "È ripartita invece solo sulla carta – denunciano - la Giustizia italiana, sostanzialmente congelata in tutto il Paese, quasi ovunque con rinvii e uffici giudiziari deserti e con le poche eccezioni fatte però di gravi disservizi che provocano code e assembramenti all'esterno dei palazzi".

"Abbiamo scelto come colonna sonora quella del film 'Il tè nel deserto', che ci sembra rappresentare alla perfezione il clima di generale abbandono - spiega Giovanni Malinconico, Coordinatore dell'OCF - da Milano a Napoli, da Pordenone a Messina, da Genova a Bari, ovunque le stesse immagini: dentro i palazzi il vuoto, le udienze rinviate, il silenzio della Giustizia. Fuori, le code degli utenti, talvolta le polemiche, spesso i disservizi".

Il caos largamente annunciato aveva spinto nei giorni scorsi l'Organismo Congressuale Forense a proclamare lo stato di agitazione dell'Avvocatura italiana.

"Considerando che ogni anno, durante l'inaugurazione dell'Anno Giudiziario ascoltiamo le relazioni dei Presidenti e dei Procuratori Generali che ci informano sull'arretrato delle cause pendenti, talvolta in lieve diminuzione, talvolta in lieve aumento, ma sostanzialmente stabile - prosegue la nota dell'OCF - ci chiediamo cosa accadrà nel gennaio prossimo quando sarà il momento di fare i conti. Fino a quando la pandemia potrà valere come scusa per bloccare tutto, dal momento che gli avvocati e la stragrande maggioranza dei magistrati altro non chiedono che di poter tornare a lavorare?"

"Sono ormai innumerevoli gli appelli lanciati al Ministro Bonafede perché intervenga - conclude Malinconico - le mancate risposte però non ci hanno convinto a desistere: rinnoviamo l'invito al Guardasigilli a prendere in mano la situazione. Giustizia non vuol dire solo occuparsi di correnti della Magistratura o di Csm. Giustizia vuol dire aver cura dei diritti dei cittadini. Un dettaglio che ormai sembra passato del tutto in secondo piano".

Link al video: https://we.tl/t-YtIzqGuI1Q

https://www.facebook.com/watch/?v=892761001150930&external_log_id=23b6079591d931cc0ba2a915e94ce0e4&q=organismo%20congressuale%20forense%20ocf

Vetrina