Bonafede, Covid non ferma giustizia italiana, ripartiamo

29/6/2020 13:58

"La pandemia ha rallentato l'attività giudiziaria, ma dopo mesi che c'è stato il blocco forzato, ripartiamo con le udienze", anche se "sull'organizzazione delle udienze il ministro della Giustizia non può entrare nel merito, se non a livello generale, lavoriamo però affinché l'attività giudiziaria nel Paese possa riprendere, con tutte le precauzioni, il ritorno alla normalità. I cittadini devono sapere che la pandemia non ferma la giustizia italiana". Lo ha detto il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, dopo la messa per le vittime della strage ferroviaria del 2009, ai cronisti che chiedevano quando la Corte di Cassazione fisserà la data per l'udienza sul processo relativo al disastro ferroviario di cui oggi la città ricorda l'11 anniversario.

Vetrina