Esame avvocati: Majolo (UpAvv), correzioni finite? Barzelletta

30/6/2020 15:26

"Secondo alcune indiscrezioni, la Commissione esaminatrice di Milano alla quale sono stati assegnate le correzioni degli scritti di Napoli, sarebbe in procinto di spedire gli elaborati corretti già la prossima settimana, con una percentuale del 35% degli ammessi. Se tale notizia fosse confermata, sarebbe la più grande barzelletta della storia delle correzioni degli esami abilitanti la professione forense". Così, in un comunicato, Claudia Majolo, presidente di UpAvv, interviene sulla vicenda della correzione degli elaborati realtivi alle prove scritte per l'esame di abilitazione alla professione di avvocato, prove che hanno visto al lavoro 25mila praticanti avvocati.

"Già è noto - aggiunge Majolo - che nella maggior parte dei casi, gli scritti non vengono neanche letti. Ma qui siamo all'inverosimile. La corte di Appello di Milano (che presumibilmente avrà iniziato la correzione nella fase due, avendo annunciato di non essersi avvalsa della correzione da remoto) ha corretto 12 mila (dodicimila!) elaborati dal 18 maggio ad oggi. Ci immaginiamo il Presidente ed e i suoi commissari, impegnati in una correzione 'matta e disperatissima', giorni e notti intere sui compiti". "Siamo veramente alle comiche finali, - conclude la praticante avvocato - l'ultimo atto di una situazione tragicomica che non poteva finire peggio. Lacrime a parte, si è persa una grande occasione di cambiamento, di riforma di un sistema antiquato e che tende a bloccare completamente le nuove generazioni che vorrebbero affacciarsi al mondo della professione".

Vetrina