Divorzio: Businarolo,nuove norme riguardano migliaia persone

15/5/2019 12:50

"Le nuove norme che riformano di criteri per definire l'entità dell'assegno divorzile riguardano migliaia di coppie che scelgono di separarsi, dunque, intervengono nella vita di moltissime persone. Va in 'soffitta' il criterio egemone del tenore di vita goduto durante il matrimonio: infatti, abbiamo recepito la sentenza 18287/2018 delle Sezioni Unite della Cassazione che ha attualizzato i criteri per stabilire l'entità dell'assegno di mantenimento superando definitivamente il parametro esclusivo del tenore di vita tenuto durante il matrimonio. La riforma, infatti, valorizza, insieme alla durata del matrimonio, altri aspetti: età, condizioni di salute e ridotta capacita' reddituale dovuta a ragioni oggettive del richiedente, contributo personale ed economico dato da ciascuno alla conduzione familiare e alla formazione del patrimonio di ciascuno e di quello comune". Lo dice Francesca Businarolo (M5s), presidente della commissione Giustizia della Camera.
"Sono soddisfatta del buon livello di dibattito che c'è stato tra i gruppi che ha portato alla stesura di un buon testo e ad un voto consensuale. Si è posto il problema di inserire nel testo la materia dei patti prematrimoniali che, tuttavia, abbiamo rimandato ad un provvedimento