lesioni lieve entità

Micropermanenti: indennizzi più alti in linea con gli indici Istat

| 4/9/2017

Il ministero dello Sviluppo economico, come ogni anno, ha provveduto all'aggiornamento degli importi per il risarcimento del danno biologico per le lesioni di lieve entità, derivanti da sinistri conseguenti alla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti, ai sensi dell'articolo 139, quinto comma, del codice delle assicurazioni private.

In verità, ai sensi dell'articolo 3, quarto comma, della legge 8 marzo 2017 n. 24 (cosiddetta Legge Gelli-Bianco), tali importi dovranno necessariamente essere applicati anche nelle ipotesi di risarcimento del danno biologico per le lesioni di lieve entità (1-9% di postumi permanenti), conseguenti alle attività delle strutture sanitarie o sociosanitarie, pubbliche o private, e degli esercenti la professione sanitaria.

Le novità del decreto di luglio 2017 - Nel merito, il decreto, datato 17 luglio 2017 ma pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 196 del 23 agosto 2017, è tornato ad aumentare gli importi in questione, dopo che nei due anni precedenti si era registrata una loro diminuzione (vedi 2015 e 2016), dovuta alla riduzione degli indici Istat.

Continua a leggere sul Quotidiano del diritto