cedu

Processo da rifare se la condanna in appello arriva dopo l'assoluzione senza risentire i testi

| 30/6/2017

Corte europea dei diritti dell'Uomo – Sezione I – Ricorso 29 giugno 2017 n.63446

Se i giudici di appello ribaltano il verdetto di assoluzione stabilito in primo grado e condannano l'imputato senza aver sentito nuovamente i testi, centrali per la nuova decisione, è certa la violazione dell'articolo 6 della Convenzione europea dei diritti dell'uomo che assicura il diritto a un processo equo. A commetterla, questa volta, è stata l'Italia condannata ieri da Strasburgo per violazione dell'articolo 6 (ricorso n. 63446/13). La Corte europea, poi, non solo ha deciso un indennizzo alla parte lesa, vittima di un processo non equo, ma ha anche indicato come misura individuale la riapertura della procedura o l'avvio di un nuovo processo.

Continua a leggere sul Quotidiano del diritto