Corte Ue: avvocato generale, sì al soggiorno per coniuge stesso sesso

11/1/2018 11:49

Con riferimento alla libertà di soggiorno dei cittadini dell'Unione e dei loro familiari, la nozione di «coniuge» comprende i coniugi dello stesso sesso. È questa la posizione dell'avvocato generale della Corte Ue Wathelet, nella conclusioni della causa C-673/16. Anche se gli Stati membri sono liberi di autorizzare o meno il matrimonio tra persone dello stesso sesso, prosegue Wathelet, essi non possono ostacolare la libertà di soggiorno di un cittadino dell'Unione rifiutando di concedere al suo coniuge dello stesso sesso, cittadino di uno Stato non UE, un diritto di soggiorno permanente sul loro territorio.

Vetrina