corte ue

Cgue: richiedente asilo, no a test psicologico su omosessualità

| 25/1/2017

Corte Ue - Sentenza n. 25 gennaio 2018 - Causa C-473/16

La Corte Ue, sentenza nella causa C-473/16 di oggi, ha bocciato il ricorso a test psicologici per accertare l'orientamento sessuale di un richiedente asilo. Per i giudici di Lussemburgo un simile metodo configura un'ingerenza sproporzionata nella vita privata del richiedente. Nell'aprile 2015, un cittadino nigeriano aveva presentato alle autorità ungheresi una domanda di asilo, dichiarando che temeva di essere perseguitato nel suo Paese a causa della propria omosessualità. La richiesta venne però ...
Attenzione! x

Il contenuto è riservato agli abbonati di Guida Al Diritto o Banca Dati Diritto24 .
Se sei già abbonato effettua l'accesso.

Attiva il Servizio

Sei abbonato ma non hai ancora attivato il servizio?

Attivazione
Come Abbonarsi Guida Al Diritto il più prestigioso settimanale di documentazione giuridica. Banca Dati Diritto24 la nuova banca dati di Diritto24