Berlusconi: Corte Strasburgo chiude caso senza pronunciare sentenza

28/11/2018 13:38

La Corte europea per i diritti dell'Uomo di Strasburgo ha chiuso, senza pronunciare sentenza il caso sollevato da Silvio Berlusconi sull'applicazione della legge Severino. L'orientamento della Corte era stato anticipato da Radiocor nei giorni scorsi. L'ex presidente del Consiglio, gia' riabilitato in Italia e candidabile, aveva presentato una rinuncia al ricorso a luglio. La Corte dunque ha oggi accettato di cancellare dal ruolo il ricorso presentato da Berlusconi, assistito davanti alla Corte dai legali Andrea Saccucci, Bruno Nascimbene, Edward Fitzgerald, Steven Powles. La rinuncia al ricorso e' stata presentata il 27 luglio scorso dopo che l'ex presidente del Consiglio ha ottenuto dal tribunale di Sorveglianza di Milano il provvedimento di riabilitazione a tre anni dall'espiazione della pena per frode fiscale, scontata in affidamento ai servizi sociali.

Vetrina