Consiglio dei ministri

Corruzione tra privati anche per i manager

| 15/3/23017

Schema di decreto legislativo recante attuazione della decisione quadro2003/568/GAI relativa alla lotta contro la corruzione nel settore privato

Per il reato di corruzione nel settore privato, oltre ai vertici sono puniti anche i manager. Il Consiglio dei ministri di venerdì scorso ha dato il via libera definitivo al decreto legislativo che attua la decisione quadro 2003/568/Gai sulla lotta alla corruzione nel settore privato.
Il provvedimento, composto da sette articoli, allarga la platea dei soggetti responsabili, includendo tra gli autori di reato, oltre a coloro che rivestono posizioni apicali di amministrazione e di controllo anche chi svolge un'attività lavorativa esercitando funzioni direttive presso le società o gli enti privati.

Continua a leggere sul Quotidiano del diritto