dlgs 74/2000

Finarte, crisi lenta nessuna esimente per l’omesso versamento di ritenute

| 2/3/2018

Corte di cassazione - Sentenza 2 marzo 2018 n. 9455

La crisi economica di “Finarte Casa d'aste” risale al 2006 e non è stata né «improvvisa» né «eccezionale», per cui l'ex patron, Giorgio Corbelli, allora rappresentate legale della società, non può invocare alcuna esimente per l'omesso versamento - nel 2009 - delle ritenute sulle retribuzioni dei dipendenti per circa 800mila euro. La Corte di cassazione, sentenza n. 9455 di oggi, ha così respinto il ricorso dell'imprenditore, ex presidente del Napoli calcio, che invece sosteneva di essersi trovato ...
Attenzione! x

Il contenuto è riservato agli abbonati di Guida Al Diritto o Banca Dati Diritto24 .
Se sei già abbonato effettua l'accesso.

Attiva il Servizio

Sei abbonato ma non hai ancora attivato il servizio?

Attivazione
Come Abbonarsi Guida Al Diritto il più prestigioso settimanale di documentazione giuridica. Banca Dati Diritto24 la nuova banca dati di Diritto24