Si insedia nuovo capo Procura Ancona, attenti a criminalità

1/8/2018 15:37

“Attenzione alla criminalità, non solo micro ma anche quella del distretto, e alla ricostruzione post sisma”. Sono alcune priorità che caratterizzeranno il mandato del nuovo capo della Procura della Repubblica di Ancona Monica Garulli, 55 anni, nata in Svizzera ma urbinate d'adozione, per la quale si è svolta ad Ancona la cerimonia d'insediamento al Palazzo di giustizia. L'incarico, ha detto Garulli - che tra i vari casi a Pesaro si è occupata anche di Lucia Annibali, l'avvocatessa fatta sfregiare con l'acido dall'ex fidanzato - si ispirerà alla “lealtà” nel servizio alle istituzioni e nella collaborazione con tutti i magistrati. Con “amarezza” ha ricordato la scopertura del 36% degli organici in particolare del personale amministrativo che “rischia di minare la funzionalità dell'apparato giudiziario”. Erano presenti, tra gli altri, il presidente del tribunale Giovanni Spinosa, il procuratore generale Sergio Sottani, la procuratrice di Pesaro Cristina Tedeschini e Piergiorgio Morosini del Csm.

Vetrina