Bonafede, riforma fallimentare è passo avanti

7/2/2019 17:47

La “riforma fallimentare, che ha completato il suo percorso con i decreti attuativi è un passo avanti non per una categoria o un'altra, ma per tutto il mondo delle imprese”. Lo ha detto al question time il ministro della Giustizia Alfonso Bonafede in risposta all'interrogazione della
senatrice Anna Maria Bernini. Sull'affidamento delle funzioni di curatore e di liquidatore ai consulenti del lavoro previsto dal nuovo codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza, il ministro Bonafede ha chiarito che “si tratta un'opzione in più nel ventaglio offerto al giudice per la gestione della crisi”, anche perché “la conservazione dell'impresa e la salvaguardia dell'occupazione sono elementi connessi”. Il ministro della Giustizia ha precisato, inoltre, che l'obiettivo perseguito dalla previsione è di “coadiuvare il Giudice attraverso figure professionali idonee a supportare, nella fase di emersione della crisi fino alla sua auspicabile risoluzione, le scelte di gestione, tra lequali rilevano indubbiamente quelle relative alle risorse umane, ai rapporti di lavoro e agli ammortizzatori sociali per gli esuberi legati alla crisi di impresa”.

Vetrina