Guida in stato di ebbrezza

Lavoro di pubblica utilità non revocabile sulla base della presunta inerzia

| 24/3/2020

Corte di cassazione - Sentenza 10562/2020

La presunta inerzia nell'attivazione della pena sostitutiva del lavoro di pubblica utilità da parte del condannato per guida in stato di ebbrezza, non è sufficiente affinché il Gip revochi la misura meno afflittiva, ripristinando l'arresto e l'ammenda, Egli ha infatti prima il dovere di verificare se il Pm ha dato corso alla notifica del provvedimento all'ente di destinazione. Non essendovi alcun obbligo del condannato di dare avvio al procedimento. Lo ha stabilito la Corte di cassazione
Attenzione! x

Il contenuto è riservato agli abbonati di Guida Al Diritto o Banca Dati Diritto24 .
Se sei già abbonato effettua l'accesso.

Attiva il Servizio

Sei abbonato ma non hai ancora attivato il servizio?

Attivazione
Come Abbonarsi Guida Al Diritto il più prestigioso settimanale di documentazione giuridica. Banca Dati Diritto24 la nuova banca dati di Diritto24
Vetrina