Coronavirus: Csm boccia Cura Italia su carceri

26/3/2020 17:32

Il Csm boccia gli interventi per ridurre il sovraffollamento carcerario e limitare il contagio nelle carceri da Coronavirus del decreto Cura Italia. Con una delibera approvata a maggioranza, l'assemblea di Palazzo dei marescialli - riunita oggi con pochi consiglieri presenti e la gran parte da remoto - avverte: aver condizionato la detenzione domiciliare ai braccialetti elettronici, di fatto indisponibili, "contribuirà significativamente" a rendere questo istituto "inadeguato" alle sue finalità.

Il parere è stato approvato con 12 voti a favori, 7 contrari e 6 astensioni. Hanno votato contro i laici di Lega e Cinquestelle e i togati Nino di Matteo e Sebastiano Ardita (Autonomia e Indipendenza). Si è astenuto tutto il gruppo di Area. Gli altri consiglieri hanno votato tutti a favore, compresi il primo presidente e il pg della Cassazione.

Vetrina