Coa Roma, patrocinio a spese dello Stato: rifinanziato il fondo

5/6/2020 10:16

"Sono state accolte le numerose richieste del COA di Roma, il Ministero della Giustizia ha stanziato la somma di 6.783.000 euro per le liquidazioni degli onorari degli Avvocati che hanno prestato l'attività di patrocinio a spese dello Stato e difese d'ufficio". Lo comunica il Consiglio dell'Ordine degli avvocati capitolino. "Dal giorno 25 – prosegue la nota - il servizio reso dall'Ordine in supporto all'Ufficio Ragioneria del Tribunale ha già elaborato gli ordinativi per il pagamento di 717 parcelle per un totale di 994.138,76 euro e stiamo procedendo ogni giorno con le liquidazioni".

Per Antonino Galletti, Presidente dell'Ordine, "si tratta di un intervento doveroso in accoglimento delle nostre richieste e per il quale mi ero speso molto anche assieme agli amici Presidenti di altri COA ed all'Unione forense distrettuale. Un grande passo in avanti possibile grazie alla collaborazione che si è venuta a creare tra l'Ordine e d il Tribunale a seguito di un convenzione stipulata per velocizzare le operazioni di liquidazione a favore di tanti colleghi che per troppo tempo aspettano di ricevere quanto dovuto a fronte della qualità delle prestazioni rese in un istituto nell'ambito del quale si misura il grado di civiltà di un Paese".

Per il Consigliere Scialla "Non è infatti ammissibile che gli avvocati che si dedicano con scrupolo a seguire gli assistiti in condizioni di fragilità debbano aspettare mesi se non anni prima di ricevere il riconoscimento economico per le prestazioni effettuate: con coerenza e fermezza siamo riusciti ad ottenere un beneficio quanto mai utile in un periodo di crisi come quello che stiamo attraversando". Ricorda poi il Consigliere Segretario Scialla che: "Il servizio fornito dall'Ordine di Roma ha consentito all'Amministrazione della giustizia di effettuare nell'anno 2019 oltre 110mila lavorazioni a favore dei nostri iscritti e dei cittadini".

Vetrina