BANCA D'ITALIA: analisi dei prestiti deteriorati in Italia

30 Luglio 2013

La Banca d’Italia ha condotto un'ampia serie di verifiche sulla qualità degli attivi bancari in Italia con la finalità di valutare il livello attuale e prospettico dell’esposizione al rischio di credito degli intermediari vigilati.

La Banca d’Italia segue costantemente l’evoluzione del rischio di credito e delle politiche di accantonamento delle banche. Verifiche sulla qualità degli attivi (Asset Quality Reviews, AQR) vengono condotte con regolarità nell’ambito del processo di revisione e valutazione prudenziale (Supervisory Review and Evaluation Process, SREP), allo scopo di valutare il livello attuale e prospettico dell’esposizione al rischio di credito di ciascun intermediario vigilato, secondo gli schemi di analisi previsti nella Guida per l’attività di vigilanza.


La nota di Banca d'Italia illustra i principali aspetti metodologici e i risultati salienti di una campagna di controlli sui tassi di copertura e sulle politiche di accantonamento avviata dalla Banca d’Italia nel 2012.

Leggi il documento: clicca qui

Vetrina