L'Unione Nazionale delle Camere Civili annuncia l'istituzione della Corte Nazionale Arbitrale

14 Ottobre 2013

ASSEMBLEA NAZIONALE 2013 - TAORMINA, 18-19 ottobre 2013
Le proposte dell’UNCC contro la deriva economicistica della giustizia civile

L’Unione Nazionale delle Camere Civili, pur fermamente convinta che costituisca dovere primario, insostituibile ed irrinunciabile dello Stato garantire il diritto di ogni cittadino di accedere alla giustizia per la tutela dei propri diritti, vede tuttavia con favore le forme alternative e sussidiarie di risoluzione delle controversie, alle quali il medesimo cittadino deve, ove lo voglia, poter liberamente accedere.

In quest’ottica l’UNCC ha costituito la “Corte Nazionale Arbitrale” come istituzione autonoma ed indipendente, presente su tutto il territorio nazionale, tesa a garantire l’assoluta terzietà e preparazione degli arbitri, con costi contenuti, predeterminati sulla base di tariffe certe.


La Corte Nazionale Arbitrale verrà presentata all'Assemblea annuale dell'UNCC che si terrà a Taormina il prossimo 17-18 ottobre e in tale sede verrà illustrato lo Statuto ed il Regolamento.

Verranno, inoltre, illustrate sempre in tale sede le proposte dell’UNCC in tema di modifiche al codice di procedura civile, la proposta di legge in tema di conciliazione partecipativa, la posizione dell’UNCC sulla mediazione e la proposta del tavolo sulla crisi e l’impresa.

Vetrina