TRIBUNALE ORDINARIO DI <...>

RICORSO PER SEQUESTRO GIUDIZIARIO
ANTE CAUSAM EX ARTT. 669-BIS, 669-TER E 670, N. 1 C.P.C.

Il sig. <...>, residente in <...>, via <...>, C.F. <...> ed elettivamente domiciliato in <...>, via <...>, nello studio dell’avv. <...>, dal quale è rappresentato e difeso nel presente giudizio giusta procura in calce (o a margine) del presente ricorso,

PREMESSO

- che, in data <...>, il sig. <...> stipulava con il sig. <...> un contratto di compravendita relativo all’immobile sito in <...>;

- che è sorta controversia tra le parti sulla titolarità del diritto di proprietà dell’immobile di cui al punto precedente, in quanto <...> (fumus boni iuris);

- che l’immobile in oggetto necessita di riparazioni urgenti, e che, pertanto, nell’attesa di accertare la titolarità del diritto di proprietà sull’immobile, il medesimo necessita di avere idonea custodia, poiché il ritardo nelle indilazionabili riparazioni occorrenti ne provocherà un ulteriore deterioramento (periculum in mora), con notevole aggravio delle spese,

CHIEDE

che il sig. Giudice istruttore, designato dal Presidente del Tribunale, voglia autorizzare il sequestro giudiziale dell’immobile sito in <...> ai sensi del n. 1 dell’art. 670 c.p.c. e dell’art. 669-sexies, primo comma c.p.c. e nominare un custode ai sensi dell’art. 676 c.p.c.

Si producono:

1)                     contratto di compravendita stipulato tra il sig. <...> e il sig. <...> in data <...>;

2)                     documentazione fotografica dello stato di degrado dell’immobile.

Si indicano come persone informate sui fatti: il sig. <...> e il sig. <...>.

Ai sensi degli artt. 134, terzo comma, e 136, terzo comma c.p.c., l’avv. <...> dichiara di voler ricevere eventuali avvisi e comunicazioni al seguente indirizzo di posta elettronica: <...> (oppure al seguente numero di fax: <...>).

<...>, <...>

FIRMA DELL’AVVOCATO

Procura

Delego a rappresentarmi e a difendermi in ogni fase e grado del presente procedimento cautelare e del successivo giudizio di merito l’avv. <...>, del Foro di <...>, presso e nel cui studio a <...>, in via <...>, eleggo domicilio, conferendogli ogni più ampia facoltà inerente al mandato, comprese quelle di chiamare in giudizio eventuali terzi, proporre appello, reclamo, revoca o modifica del provvedimento cautelare, procedere esecutivamente, conciliare, transigere, emettere quietanza, farsi sostituire da altri procuratori.

<...>, <...>                                                           Sig. <...>

Visto: la sottoscrizione è autentica.

Avv. <...>