Richiesta di revoca dell'ordinanza di sequestro preventivo proposta dal difensore

 

P.P. N. <...>/<...> R.G.N.R. Procura di <...>

P.P. N. <...>/<...> R.G. G.I.P. Tribunale di <...>

P.P. N. <...>/<...> R.G. Trib. <...> di <...>

 

AL TRIBUNALE IN COMPOSIZIONE MONOCRATICA/COLLEGIALE DI <...>/AL GIUDICE PER LE INDAGINI PRELIMINARI PRESSO IL TRIBUNALE DI <...> [1]

 

 

RICHIESTA DI REVOCA DELL'ORDINANZA DI SEQUESTRO PREVENTIVO PROPOSTA DAL DIFENSORE

(art. 321, comma 3 c.p.p.)

 

 Il sottoscritto avv. <...> del Foro di <...>, con studio in <...>, alla via <...>, in qualità di difensore di ufficio/fiducia del sig. <...>, nato a <...>, il<...>/<...>/<...>, residente in <...>, alla via <...>, persona interessata in quanto <...> [indicare la qualità della parte che ne giustifica l'interesse a proporre la richiesta di riesame]

 

PREMESSO CHE

 

- in data <...>/<...>/<...>, su richiesta del Pubblico Ministero presso il Tribunale di <...> Dott. <...> ex art. 321 c.p.p. veniva disposto con decreto motivato del <...> [indicare l'autorità che ha disposto il provvedimento] il sequestro preventivo dei seguenti beni appartenenti all'imputato sig. <...>: <...> [indicare i beni sequestrati]; tale decreto veniva notificato all'imputato in data <...>/<...>/<...>, e veniva altresì notificato al sottoscritto difensore avviso di deposito del decreto de quo in data <...>/<...>/<...>.

[oppure, nel caso di sequestro disposto dal Pubblico Ministero in fase di indagini preliminari o dagli ufficiali di polizia giudiziaria]

 - in data <...>/<...>/<...> il Pubblico Ministero presso il Tribunale di <...> Dott. <...> disponeva con decreto motivato ex art. 321, comma 3-bis c.p.p. disponeva il sequestro preventivo dei seguenti beni appartenenti all'imputato sig. <...>: <...> [indicare i beni sequestrati]; il Pubblico Ministero richiedeva quindi convalida del sequestro preventivo in data <...>/<...>/<...> al <...> [indicare l'autorità competente a cui è stata richiesta al convalida].

[oppure]

Gli ufficiali di polizia giudiziaria del <...> [indicare l'autorità di polizia giudiziaria che ha provveduto al sequestro preventivo] disponevano sequestro preventivo ex art. 321 comma 3-bis c.p.p. dei seguenti beni appartenenti all'imputato sig. <...>: <...> [indicare i beni sequestrati]; il verbale di sequestro veniva successivamente trasmesso in data <...>/<...>/<...>al Pubblico Ministero presso il Tribunale di <...> Dott. <...>, il quale richiedeva convalida del provvedimento al <...> [indicare l'autorità competente a cui è stata richiesta al convalida] in data <...>/<...>/<...>.

 

Tanto premesso, il sottoscritto Avvocato, nella sua veste ut supra

 

CONSIDERATO CHE

Si ritiene non sussistano le condizioni di applicabilità dell'art. 321, comma 1 c.p.p. in merito al pericolo che la libera disponibilità della cosa pertinente al reato possa aggravare o protrarre le conseguenze del reato stesso ovvero agevolare la commissione di altri reati, in quanto <...> [indicare le motivazioni dell'insussistenza dei presupposti ex art. 321, comma 1 c.p.p., anche eventualmente alla luce di fatti sopravvenuti].

MANCATO RISPETTO DEI TERMINI -PERDITA DI EFFICACIA

[oppure] Non sono stati rispettati i termini di cui all'art. 321 comma 3-bis c.p.p. in merito alla trasmissione del verbale di sequestro preventivo da parte della polizia giudiziaria [ovvero] a seguito di richiesta di convalida da parte del Pubblico Ministero in data <...>/<...>/<...>, non è stata emessa ordinanza nei termini di 10 giorni dalla ricezione di tale richiesta come previsto dall'art. 321 comma 3-ter c.p.p.

INTERVENUTA SENTENZA

[oppure] Nei confronti dell'imputato <...> è stata emessa in data <...>/<...>/<...> dal <...> [indicare l'autorità che ha emesso il provvedimento] sentenza di proscioglimento [oppure] di non luogo a procedere.

[oppure] Nei confronti dell'imputato <...> è stata emessa in data <...>/<...>/<...> dal <...> [indicare l'autorità che ha emesso il provvedimento] sentenza di condanna alla pena di <...>; con tale sentenza non veniva tuttavia disposta la confisca ex art. 240 c.p. dei beni sottoposti a sequestro preventivo.

 

Tanto premesso e considerato, il sottoscritto Avvocato, nella sua veste ut supra,

 

CHIEDE

 

 Che l'Ill.mo Tribunale in Composizione Monocratica/Collegiale di <...>/Giudice per le Indagini Preliminari di <...> voglia:

in via principale:

- Revocare l'ordinanza di applicazione della misura cautelare reale del sequestro preventivo applicata nei confronti del sig. <...> per mancanza dei presupposti di cui all'art. 321, comma 1 c.p.p.

[oppure] Revocare l'ordinanza di applicazione della misura cautelare reale del sequestro preventivo applicata nei confronti del sig. <...> per inosservanza dei termini di cui all'art. 321 comma 3-bis c.p.p./comma 3-ter c.p.p.

[oppure] Revocare l'ordinanza di applicazione della misura cautelare reale del sequestro preventivo applicata nei confronti del sig. <...> ex art. 323, comma 1 c.p.p. per intervenuta sentenza di proscioglimento/non luogo a procedere.

[oppure] Revocare l'ordinanza di applicazione della misura cautelare reale del sequestro preventivo applicata nei confronti del sig. <...> ex art. 323, comma 1 e 3 c.p.p. in quanto non è stata disposta confisca dei beni sequestrati a titolo preventivo.

 

Con rispettosa osservanza,

 

<...>, lì <...>

 

Avv. <...>

 

FORMULA ALTERNATIVA:

 

 

RICHIESTA REVOCA DELL'ORDINANZA DI SEQUESTRO PREVENTIVO PROPOSTA DALL'INTERESSATO

 

Il sottoscritto<...>, nato a <...>, il <...>/<...>/<...>, residente in <...>, alla via <...>, persona interessata in quanto <...>[indicare la qualità della parte che ne giustifica l'interesse a proporre la richiesta di riesame], difeso di ufficio/fiducia dall'avv. <...> del Foro di <...>, con studio in <...>, alla via <...>,

 

<...>

 

FORMULA INTEGRATIVA:

 

RICHIESTA DI MANTENIMENTO DI SEQUESTRO PREVENTIVO SUI BENI DELL'IMPUTATO/RESPONSABILE CIVILE PROPOSTA DALLA PARTE CIVILE

(art. 323 4° comma c.p.p.)

 

Il sottoscritto avv. <...> del Foro di <...>, con studio in <...>, alla via <...>, difensore di fiducia e procuratore speciale come da procura già agli atti del sig. <...>, nato a <...> il <...>/<...>/<...>, residente in <...>, alla via <...>, parte civile costituita nel procedimento penale indicato in epigrafe a carico del sig. <...>, imputato come in atti,

 

PREMESSO CHE

 

in data <...>/<...>/<...> veniva disposto sequestro preventivo ex art. 321 c.p.p. nei confronti dei seguenti beni dell'imputato: <...>[indicare i beni sottoposti a sequestro].

 

CONSIDERATO CHE

 

la parte civile costituita sig. <...> vanta nei confronti dell'imputato crediti ex art. 316 c.p.p. inerenti alle garanzie delle obbligazioni civili derivanti da reato.

 

Tanto premesso e considerato, il sottoscritto avv. <...> nella sua veste ut supra

 

CHIEDE

 

che l'Ill.mo Tribunale in Composizione Monocratica/Collegiale di <...> voglia mantenere il provvedimento di sequestro preventivo ex art. 321 c.p.p. sui beni dell'imputato/responsabile civile a garanzia dei crediti di cui all'art. 316 c.p.p.

 

Con rispettosa osservanza,

 

<...>, lì <...>

 

Avv. <...>

 

_____

[1] La competenza del Giudice di merito si ha nella fase successiva al decreto di rinvio a giudizio, mentre nella fase delle indagini preliminari provvede il G.I.P.