LA FOTOGRAFIA

Cnel, cause civili in lieve contrazione ma tempi stabili

| 10 Dicembre 2013

Diminuiscono le cause civili pendenti ma i tempi di attesa per arrivare a sentenza rimangono stabili. È quanto si apprende dalla relazione sull'efficienza e della qualità dei servizi offerti dalla Pubblica amministrazione presentato oggi dal Cnel a Parlamento e governo. Il dato relativo ai fascicoli aperti al 30 giugno 2012 nel settore civile, pari a 5.488.031 affari, conferma il trend di progressiva riduzione delle pendenze rispetto al picco storico registrato a fine 2009 e pari a 5.922.674. Circa il 31% dei fascicoli pendenti in Corte d'Appello e circa il 40% di quelli pendenti in Tribunale risultavano iscritti nei dodici mesi precedenti.

Giudici di pace in controtendenza - Nell'ultimo anno giudiziario (periodo primo luglio 2011 - 30 giugno 2012) la riduzione delle pendenze ha riguardato tutte le tipologie di ufficio ad eccezione del Giudice di Pace dove si registra un incremento del +6,8%. Dopo anni di inesorabile crescita, si registra una flessione delle pendenze presso le Corti d'Appello pari all’1,2% rispetto al precedente anno giudiziario ed una riduzione più marcata per i Tribunali ordinari, pari complessivamente al 3,5%.

Tribunali per i minorenni in flessione - Anche i Tribunali per i minorenni fanno registrare una non marginale flessione (6,6%) nel numero dei fascicoli pendenti rispetto al periodo precedente. Praticamente costanti le pendenze della Corte di Cassazione.

Procedimenti esecutivi in crescita - I procedimenti esecutivi immobiliari ed in misura maggiore i procedimenti speciali, mostrano un marcato incremento (+8,5% e +29,9% rispettivamente); riprendono a crescere le istanze di fallimento, verosimilmente in conseguenza della situazione economica del nostro paese.

Cresce la durata media - La durata delle cause civili si mantiene abbastanza stabile in tutti i gradi del giudizio anche se Appello e Cassazione fanno registrare variazioni di senso opposto. Infatti, nel 2011, la durata media prevedibile calcolata con la formula statistica basata sui flussi si attesta, in tutte le materie del primo grado, su una media di 465 giorni (nessuna variazione rispetto al 2010). La durata media è di 1.105 giorni in Cassazione (+7,5% rispetto al 2010) e 1.060 in Corte d'Appello (+8% rispetto al 2010).

Vetrina