SEPARAZIONE E DIVORZIO

Sì al risarcimento del danno per la convivenza more uxorio del coniuge

01 Giugno 2012

Corte di cassazione - Sezione I civile - Sentenza 1° giugno 2012 n. 8862

In una causa di separazione la pronuncia di addebito e quella di risarcimento del danno possono coesistere, “considerati i presupposti, i caratteri, le finalità radicalmente differenti”. Lo ha stabilito la Corte di cassazione, con la sentenza 8862/2012, accogliendo il ricorso di una moglie contro la sentenza della Corte di appello di Ancona che le aveva negato sia l’assegno (riconosciuto solo alle figlie) che il risarcimento del danno
Attenzione! x

Il contenuto è riservato agli abbonati di Guida Al Diritto .
Se sei già abbonato effettua l'accesso.

Attiva il Servizio

Sei abbonato ma non hai ancora attivato il servizio?

Attivazione
Come Abbonarsi

Non sei abbonato e vuoi sapere come fare?

Abbonati