DICHIARAZIONE DI PATERNITÀ

Il rifiuto dell’esame del Dna è sufficiente per la declaratoria di paternità

19 Novembre 2012

Corte di cassazione - Sezione I civile - Sentenza 19 novembre 2012 n. 20235

Riconosciuta la paternità naturale dell’uomo che rifiuta di sottoporsi a esame ematologico, anche se ha una protesi per una disfunzione erettile. Lo ha stabilito la Corte di cassazione con la sentenza 20235/2012 respingendo il ricorso di un cittadino di Trento contro la sentenza che ne dichiarava, su istanza della madre, la paternità naturale
Attenzione! x

Il contenuto è riservato agli abbonati di Guida Al Diritto .
Se sei già abbonato effettua l'accesso.

Attiva il Servizio

Sei abbonato ma non hai ancora attivato il servizio?

Attivazione
Come Abbonarsi

Non sei abbonato e vuoi sapere come fare?

Abbonati