DIVORZIO

Separazione: la conoscenza del "tradimento" non giustifica l'addebito

27 Giugno 2013

Corte di cassazione - Sezione VI civile - Sentenza 19 febbraio-27 giugno 2013 n. 16270

Non può essere inflitta la separazione con addebito alla moglie quando il marito era a conoscenza dei tradimenti del coniuge senza che questo però fosse stato considerato con sicurezza l’elemento di rottura del matrimonio: è questa la concluzione a cui è giunta la sesta sezione della Cassazione con la Sentenza 19 febbraio-27 giugno 2013 n. 16270.
Attenzione! x

Il contenuto è riservato agli abbonati di Guida Al Diritto .
Se sei già abbonato effettua l'accesso.

Attiva il Servizio

Sei abbonato ma non hai ancora attivato il servizio?

Attivazione
Come Abbonarsi

Non sei abbonato e vuoi sapere come fare?

Abbonati