Divieto di rifiutare gli atti del proprio ufficio
Codice civile
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 4 aprile 1942, n. 79
Codice civile. [codice civile]
Approvato con R.D. 16 marzo 1942, n. 262

LIBRO SESTO. Della tutela dei diritti - TITOLO PRIMO. Della trascrizione - CAPO SECONDO. Della pubblicità dei registri immobiliari e della responsabilità dei conservatori
Articolo 2674
Divieto di rifiutare gli atti del proprio ufficio

Il conservatore può ricusare di ricevere le note e i titoli, se non sono in carattere intelligibile e non può riceverli quando il titolo non ha i requisiti stabiliti dagli artt. 2657, 2660, primo comma, 2821, 2835 e 2837 o non è presentato con le modalità previste dall'art. 2658 e quando la nota non contiene le indicazioni prescritte dagli artt. 2659, 2660 e 2839, numeri 1), 3), 4) e 7). (2)

In ogni altro caso il conservatore non può ricusare o ritardare di ricevere la consegna dei titoli presentati e di eseguire le trascrizioni, iscrizioni o annotazioni richieste, nonché di spedire le copie o i certificati. Le parti possono far stendere immediatamente verbale del rifiuto o del ritardo da un notaio o da un ufficiale giudiziario assistito da due testimoni. (1)

 

-----

(1) Il presente comma è stato così modificato dall'art. 1, L. 21.01.1983, n. 22.

(2) Il presente comma è stato così sostituito dall'art. 5, L. 27.02.1985, n. 52.

 

 

 

 

 

 

 

 

Vetrina