Formazione dell'inventario
Codice civile
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 4 aprile 1942, n. 79
Codice civile. [codice civile]
Approvato con R.D. 16 marzo 1942, n. 262

LIBRO PRIMO. Delle persone e della famiglia - TITOLO DECIMO. Della tutela e dell'emancipazione - CAPO PRIMO. Della tutela dei minori - SEZIONE TERZA. Dell'esercizio della tutela
Articolo 363
Formazione dell'inventario

L'inventario si fa col ministero del cancelliere del tribunale o di un notaio a ciò delegato dal giudice tutelare , con l'intervento del protutore e, se è possibile, anche del minore che abbia compiuto gli anni sedici, e con l'assistenza di due testimoni scelti preferibilmente fra i parenti o gli amici della famiglia. (1)

Il giudice può consentire che l'inventario sia fatto senza ministero di cancelliere o di notaio, se il valore presumibile del patrimonio non eccede quindicimila lire.

L'inventario è depositato presso il tribunale. (2)

Nel verbale di deposito il tutore e il protutore ne dichiarano con giuramento la sincerità.

 

-----

(1) ll presente comma è stato così modificato dall'art. 141 D.Lgs 19.02.1998 n. 51. Si riporta di seguito il testo previgente:

"L'inventario si fa col ministero del cancelliere della pretura o di un notaio a ciò delegato dal giudice tutelare, con l'intervento del protutore e, se è possibile, anche del minore che abbia compiuto gli anni sedici, e con l'assistenza di due testimoni scelti preferibilmente fra i parenti o gli amici della famiglia. "

(2) ll presente comma è stato così modificato dall'art. 141 D.Lgs 19.02.1998 n. 51. Si riporta di seguito il testo previgente:

"L'inventario è depositato presso il tribunale."