Inabilitazione nel giudizio di revoca dell'interdizione
Codice civile
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 4 aprile 1942, n. 79
Codice Civile
Approvato con R.D. 16 marzo 1942, n. 262

LIBRO PRIMO. Delle persone e della famiglia - TITOLO DODICESIMO. Delle misure di protezione delle persone prive in tutto od in parte di autonomia - CAPO SECONDO. Della interdizione, della inabilitazione e della incapacità naturale
Articolo 432
Inabilitazione nel giudizio di revoca dell'interdizione

L'autorità giudiziaria che, pur riconoscendo fondata l'istanza di revoca dell'interdizione, non crede che l'infermo abbia riacquistato la piena capacità, può revocare l'interdizione e dichiarare inabilitato l'infermo medesimo.

Si applica anche in questo caso il primo comma dell'articolo precedente.

Gli atti non eccedenti l'ordinaria amministrazione, compiuti dall'inabilitato dopo la pubblicazione della sentenza che revoca l'interdizione, possono essere impugnati solo quando la revoca è esclusa con sentenza passata in giudicato . (1) (2)

 

-----

(1) La rubrica del titolo cui il presente articolo appartiene è stata così sostituita dall'art. 2, L. 09.01.2004, n. 6, con decorrenza dal 19.03.2004. Si riporta di seguito il testo previgente:

"TITOLO DODICESIMO Dell'infermità di mente, dell'interdizione e dell'inabilitazione".

(2) La rubrica del capo cui il presente articolo appartiene è stata inserita dall'art. 4, L. 09.01.2004, n. 6, con decorrenza dal 19.03.2004.