Legittimari
Codice civile
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 4 aprile 1942, n. 79
Codice Civile
Approvato con R.D. 16 marzo 1942, n. 262

LIBRO SECONDO. Delle successioni - TITOLO PRIMO. Disposizioni generali sulle successioni - CAPO DECIMO. Dei legittimari - SEZIONE PRIMA. Dei diritti riservati ai legittimari
Articolo 536
Legittimari

Le persone a favore delle quali la legge riserva una quota di eredità o altri diritti nella successione sono: il coniuge, i figli, gli ascendenti. (3)

Ai figli [legittimi] sono equiparati [i legittimati e] gli adottivi. (4)

A favore dei discendenti dei figli [legittimi o naturali], i quali vengono alla successione in luogo di questi, la legge riserva gli stessi diritti che sono riservati ai figli [legittimi o naturali]. (4)

(1) (2)

 

-----

(1) Il presente articolo è stato così sostituito dall' art. 172 L. 19.05.1975, n. 151.

(2) Ai sensi dall'art. 1, comma 11, L. 10.11.2012, n. 219 con decorrenza dal 01.01.2013, nel Codice Civile le parole "figli legittimi" e "figli naturali", ovunque ricorrono, sono sostituite dalla parole "figli".

 

(3) Il presente comma è stato così modificato dall'art. 70 D.Lgs. 28.12.2013, n. 154 con decorrenza dal 07.02.2014. Si riporta di seguito il testo previgente:

"Le persone a favore delle quali la legge riserva una quota di eredità o altri diritti nella successione sono: il coniuge , i figli legittimi , ifigli naturali , gli ascendenti legittimi .".

(4) Le parole del presente comma riportate tra parentesi quadre sono state soppresse dall'art. 1 D.Lgs. 28.12.2013, n. 154 con decorrenza dal 07.02.2014.

 

Vetrina