Concorso del coniuge con i figli
Codice civile
Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana 4 aprile 1942, n. 79
Approvazione del testo del Codice civile. [Codice civile]
Approvato con R.D. 16 marzo 1942, n. 262

LIBRO SECONDO. Delle successioni - TITOLO SECONDO. Delle successioni legittime - CAPO SECONDO. Della successione del coniuge
Articolo 581
Concorso del coniuge con i figli

Quando con il coniuge concorrono figli [legittimi o figli naturali, o figli legittimi e naturali], il coniuge ha diritto alla metà dell'eredità, se alla successione concorre un solo figlio, e ad un terzo negli altri casi.

(1) (2) (3) (4)

 

-----

(1) Il presente articolo è stato così sostituito dall'art 189 L. 19.05.1975, n. 151.

(2) E' manifestamente infondata la questione di legittimita costituzionale dell'art. 581 nella parte in cui non attribuirebbe al coniuge chiamato all'eredità in concorso con altri eredi, i diritti di abitazione sulla casa familiare e di uso sui mobili che la corredano di cui all' art. 540, comma 2 c.c., riconosciuti viceversa al coniuge putativo, secondo il rinvio operato dall' art. 584, comma 1, c.c., che espressamente richiama l' art. 540, comma 2, c.c. (C.cost. 5.05.1988, n. 527).

(3) Ai sensi dall'art. 1, comma 11, L. 10.11.2012, n. 219 con decorrenza dal 01.01.2013, nel Codice Civile le parole "figli legittimi" e "figli naturali", ovunque ricorrono, sono sostituite dalla parole "figli".

(4) Le parole del presente comma riportate tra parentesi quadre sono state soppresse dall'art. 80 D.Lgs. 28.12.2013, n. 154 con decorrenza dal 07.02.2014.